Tumore della vescica



Definizione

La vescica è un organo cavo, costituito da una parete muscolare, che si trova alloggiata nel bacino. Dalla vescica le urine raggiungono l'esterno attraverso un condotto denominato uretra. Le pareti interne della pelvi renale, degli ureteri, della vescica e di parte dell'uretra sono rivestite da uno strato di cellule denominato epitelio transizionale. Questo rivestimento di cellule durante tutta la sua vita continua a generare nuove cellule. Occasionalmente però la loro crescita diventa incontrollata e dà origine ad un tumore. Il tumore della vescica rappresenta circa il 3% di tutti i tumori e, in urologia, è secondo solo al tumore della prostata. Il tumore della vescica viene distinto in 2 tipi: quello "superficiale" e quello "infiltrante". Entrambi sono tumori maligni, anche se la malignità del tumore vescicale superficiale è più limitata. Esistono tre tipi di tumori che hanno origine nella mucosa che riveste la vescica, il cui nome deriva dal tipo di cellule interessate dalla malattia:

  • carcinoma a cellule transizionali: il tumore ha origine nelle cellule dello strato più profondo della mucosa vescicale. Queste cellule si allungano quando la vescica è piena e si accorciano quando è vuota. La maggior parte dei tumori della vescica inizia nelle cellule transizionali;
  • carcinoma a cellule squamose: il tumore ha origine nelle cellule squamose, cellule piatte e sottili che si possono formare nella vescica a seguito di una lunga infezione o irritazione;
  • adenocarcinoma: il tumore ha origine nelle cellule ghiandolari (secretorie) della mucosa, che secernono il muco.

Sintomi frequentemente riscontrabili in chi soffre di questa malattia sono: presenza di sangue nelle urine, difficoltà e dolore ad urinare, maggior facilità a contrarre infezioni.

Cause

Stabilire le cause che generano il tumore della vescica è difficile, tuttavia sono stati identificati alcuni fattori che aumentano il rischio di ammalarsi: il fumo di sigaretta, l'esposizione cronica alle amine aromatiche e nitrosamine, l'assunzione di farmaci come la ciclofosfamide e la ifosfamide e l'infezione da parassiti come Bilharzia e Schistosoma haematobium (soprattutto nei paesi nordafricani). Inoltre, disturbi cronici, infezioni recidivanti della vescica urinaria sono fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare il tumore.

Trattamento

L'intervento di asportazione del tumore che di solito si presenta sotto forma di papilloma avviene per via endoscopica (Turb). L’intervento chirurgico (cistectomia totale ossia l’asportazione della vescica) è il trattamento principale in caso di tumore avanzato ed infiltrante che viene completato con l’asportazione dei linfonodi pelvici, della prostata e delle vescicole seminali. La radioterapia è indicata quando le condizioni del paziente non consentono l'intervento. L’instillazione endovescicale di sostanze chemioterapiche o anche immunoterapiche di solito segue alla resezione endoscopica del tumore vescicale.

I contenuti precedenti sono a carattere puramente informativo, non costituiscono e non sostituiscono un consulto medico. Per prendere un appuntamento e approfondire tali temi potete contattarmi al 3339433861 o inviarmi un’email compilando il form contatti.



Prenota una visita velocemente e controlla sul calendario le disponibilità


Luigi Montano - docplanner.it